Docente che ottiene incarico con MAD non può accettare supplenze dalla III fascia

Docente che ottiene incarico con MAD non può accettare supplenze dalla III fascia 1Oggi in questo articolo andiamo a valutare un caso che spesso nel corso del tempo è successo svaritae volte, stiamo parlando dei docenti supplenti che ottengono un incarico di supplenze attraverso la domanda Mad ma che al tempo stesso ricevono delle chiamate anche dalla III 3 Fascia, nell’articolo andiamo a vedere cosa prevede la normativa in questi casi.

Domanda MAD possono farla anche i docenti già inseriti in III fascia delle graduatorie d’Istituto

In attesa della circolare annuale sulle supplenze, la domanda di messa a disposizione possono farla anche i docenti già inseriti per il triennio 2017/2020 in III fascia delle graduatorie d’Istituto che volessero chiedere scuole anche di altre province.

Infatti, la nota MIUR n.1027/2009, ripresa anche dell’USP di Bari, ricorda che

la presentazione di tali istanze informali da parte di aspiranti, sia presenti in graduatorie di altra provincia che del tutto assenti, per non essere esplicitamente vietata dalle disposizioni vigenti né in alcun modo sanzionata, costituisce un semplice segnale di disponibilità per il quale non c’è alcun obbligo di presa in considerazione né di redazione di altra graduatoria da parte della scuola, rappresentando una semplice possibilità insieme ad eventuali altre, per la risoluzione eccezionale del problema del reperimento del supplente

Docente che ottiene incarico con MAD non può accettare supplenze dalla III fascia

Nonostante i docenti possono inviare la domanda mad anche se sono presenti nelle graduatorie d’istituto di 3 fascia ricordiamo che i docenti possono essere chiamati a lavorare come supplenti in altra provincia, tramite MAD, ma in caso di accettazione, per quell’anno scolastico non possono accettare incarichi nella provincia di iscrizione in graduatoria di istituto.

Tuttavia, recita la nota MIUR n.1027/2009, qualora venga assunto personale iscritto nelle graduatorie di altra provincia, si ritiene, nel rispetto sostanziale della norma che impone la presentazione della domanda di iscrizione nelle graduatorie di una sola provincia, e per assicurare parità di trattamento a tutti gli iscritti in graduatoria, che per il medesimo anno scolastico l’interessato non possa conseguire incarichi nella provincia in cui è iscritto e, ove ciò sia avvenuto, che i servizi prestati in 2 diverse province non possano per lo stesso a.s. essere cumulativamente valutati“.

Quindi se si sceglie di lavorare con la MAD non si possono accettare convocazioni da Graduatoria di istituto.

Sending
User Review
0 (0 votes)